domenica 13 marzo 2011

Informazione a mano armata

Alcuni di voi già lo sanno, altri lo scopriranno a breve e magari si stupiranno... due anni fa ho preso il porto d'armi per uso sportivo. Mi è sempre piaciuto il tiro a segno, e dopo anni di tentennamenti mi sono deciso a fare quelle quattro carte necessarie all'ottenimento del documento. Quindi ogni tanto prenoto il poligono, e vado a sparacchiare ai bersagli, a volte con la pistola, a volte con una carabina. E' un'attività che richiede concentrazione, coordinazione dei movimenti e pazienza... quindi mi si addice abbastanza. Frequentando il poligono ho avuto modo di conoscere alcune persone meravigliose, sinceramente appassionate al tiro a segno che insegnano ai novizi come me le tecniche di tiro, ma soprattutto si prodigano per far sì che il novizio maneggi le armi sempre nel modo più sicuro possibile. Recentemente ho saputo che è possibile assicurarsi per eventuali danni a cose e persone causati nell'esercizio del tiro. Eh, ma costerà tantissimo, pensavo... con tutti i morti ammazzati di cui si sente parlare, gli omicidi per gelosia, i suicidi, gli incidenti di caccia... Un'arma da fuoco è una cosa pericolosa: può uccidere o ferire una persona con molta facilità, soprattutto se maneggiata impropriamente. Assicurare il titolare contro i danni causati a terzi... minimo minimo costerà tanto quanto l'RCA auto.
E invece no. Costa 73 euro all'anno. E siccome sono cuorioso, mi chiedo: come mai?

Magari l'assicurazione per l'arma da fuoco non copre bene come quella dell'auto...sbagliato. 1.500.000 euro per danni a terzi, e copre anche i danni subiti dal titolare (cosa che con l'RCA auto non sempre avviene).
Ah, ho capito. Ad assicurarmi sarà qualche ONLUS che fa regali a noi guerrafondai... no, la società assicuratrice è l'INA - Assitalia, non proprio famosa per essere un'associazione senza scopo di lucro.
Eppure qualcosa di strano ci deve essere... facciamo due conti. In Italia ci sono circa 2.500.000 persone autorizzate, a vario titolo, ad utilizzare un'arma da fuoco. La maggior parte sono quelli che, come me, si recano ad un poligono per sparare ai bersagli o a dei piattelli. Poi ci sono i cacciatori, infine forze dell'ordine e persone che hanno il porto per difesa personale.
Le statistiche dicono che ogni anno muoiono, per colpi da arma da fuoco, circa 100 persone.
Il rapporto armati/morti è di 1 a 25.000
Sempre in Italia, ci sono 25.000.000 di persone patentate, e circa 5000 morti per incidenti stradali all'anno.
Il rapporto patentati/morti è di 1 a 5000.
Cinque volte peggiore rispetto a quello dei morti per armi da fuoco.
Guardacaso, io per assicurare la mia Toyota Yaris per la RCA, pago esattamente cinque volte quello che pago per la mia polizza per gli infortuni legati all'uso delle armi. Posso dormire sonni tranquilli. l'INA - Assitalia ha fatto bene i suoi conti, non avrò i suoi azionisti sulla coscenza. Chi invece farebbe meglio a fare un po' meglio i propri conti siamo noi creduloni, che ci beviamo senza pensarci un po' su le informazioni passate dai media, che fanno passare attività pericolosissime per "normali" e attività molto meno pericolose come "terribilmente lesive della pubblica incolumità".

5 commenti:

Anonimo ha detto...

ciao misterpinna.
non ho un cacchio da dire ma scrivo così, per salutare.
vedo che come per i killer seriali passa sempre meno tempo tra un post e l'altro: però sempre troppo.. noi parassiti attendiamo che torni al ritmo di un tempo.
marco

misterpinna ha detto...

Eheh, anche a me piacerebbe avere il tempo per scrivere più spesso, ma non dispero.
A presto...

ilpirata ha detto...

quello che dici è vero, ma sai l'ha detto la tv.......... è una frase ricorrente che si sentiva dire molto in passato, oggi fortunatamente un po di meno.
Che poi la televisione sia bugiarda.... ne abbiamo sotto gli occhi tutti i giorni degli esempi lampanti, in primis il suo padrone.

anchecheno ha detto...

c'è l'assicurazione per chi tira con l'arco?
Paolo

misterpinna ha detto...

@anchecheno: non lo so.
Ma forse quella della federcaccia copre anche l'arco... dopotutto, si può andare a caccia in tre modi: fucile, arco e falcone...