lunedì 17 gennaio 2011

Non sono (ancora) morto.

Alcuni lettori reclamano a gran voce un cenno di vita... eccolo.

Purtroppo sto attraversando un periodaccio, lavorativamente parlando. L'agenzia delle Dogane ha deciso di introdurre una serie di innovazioni, che hanno l'effetto si spostare il lavoro verso gli utenti. E' una tendenza diffusa: siccome non sono in grado/non ho voglia/non ho risorse per fare tutta una serie di lavoretti... trovo il modo di farli fare a qualcuno che non può sottrarsi. Hanno cominciato le banche con i bancomat al posto degli sportelli, poi è arrivato internet... e vai con l'home banking. E gran parte del lavoro che un tempo veniva svolto da uno stuolo di cassieri, oggi lo fa ciascun correntista, nel suo piccolo. Io un po' ho imparato la lezione, e sto cercando di far lavorare gli altri al posto mio. Ma per poterlo fare, occorre riorganizzare tutta una serie di cose. Quindi mi scoppio giornate di 12/15 ore da circa tre settimane, sabati domeniche, festivi e isole comprese.
Prometto che appena finisce 'sta bufera ritorno alla grande... nel frattempo non scappate tutti!

A presto...

5 commenti:

sooshee ha detto...

eh si diamo sempre la colpa a noi poveretti eh! :)

Storvandre ha detto...

daje. prima o poi riprenderò anche io.

ilpirata ha detto...

la colpa è sempre di qualcun'altro........ non è che hai intenzione di presentarti alle prossime elezioni?

Anonimo ha detto...

Eccoli qua, Cip e Ciop.
Giuro, giuro sulla tomba del canguro ecc. ecc. che stavo pensando a te e a Storvandre per il post di domani.
Titolo: Desaparecidos o Rottinculos?
Poco male, lo tengo buono per un paio di mesi...
Dottordivago

anchecheno ha detto...

Ormai è peggio che a scuola.
Giustificazione dei genitori e nessun cane che si è mangiato il quaderno!
Paolo